info@cercavvocato.it Hai qualche dubbio?

Recupero crediti

16 Ottobre 2019
recupero crediti

Nel mercato moderno le attività di acquisizione di nuovi clienti o la ricerca di partnership si rivelano attività molto rischiose se non si conosce a fondo il proprio cliente o il proprio partner. Prima di entrare in affari con un altro soggetto, è infatti importante acquisire delle informazioni sulla situazione economica e finanziaria per evitare il rischio di incorrere in procedure di recupero crediti.

Negli ultimi anni, l’accesso al credito è diventato sempre più complesso e il rischio di insolvenza è notevolmente aumentato. L’analisi dettagliata della condizione economica dei propri partners e portatori di interesse dovrebbe dunque essere condotta sempre con attenzione per evitare il più possibile questi rischi. In questo modo, è possibile avere una stima dell’affidabilità del nostro partner, conoscerne la solidità a livello patrimoniale di un cliente e salvaguardare la stabilità della nostra azienda, mettendo al sicuro i margini di profitto da frodi, fallimenti o insolvenze. Queste analisi possono essere svolte principalmente grazie alla raccolta di informazioni commerciali, che ci danno le basi necessarie per valutare e misurare i rischi a cui andiamo incontro. Tuttavia, qualora sorgano dei problemi, esistono dei servizi di recupero crediti che ci assistono nel superare questo tipo di problematiche. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Come funziona il recupero crediti

Con il termine recupero crediti si identificano tutte le attività destinate alla riscossione delle somme dovute da un soggetto debitore nei confronti di un soggetto creditore. Si tratta di interventi soggetti a normative molto complesse, che vanno sempre rispettate con attenzione. Per prima cosa, il debitore deve essere posto nelle condizioni di adempiere al suo dovere: deve ricevere la documentazione necessaria (ad esempio la fattura) ed essere certo che la prestazione richiesta sia stata correttamente eseguita. Dietro un mancato pagamento da parte del debitore, il creditore piuò sollecitare il pagamento per via amichevole e, in caso di insuccesso, procedere successivamente per via formale, richiedendo l’assistenza di un legale. Nel caso in cui nemmeno quest’ultima soluzione porti a dei risultati, si potrà allora ricorrere ad una vera a propria azione legale.

Come funziona il recupero crediti stragiudiziale

Il recupero crediti stragiudiziale è una serie di attività volte a sollecitare il debitore all’adempimento del suo dovere. Queste attività consistono nell’instaurare tra il debitore e un professionista una trattativa, finalizzata all’aggiornamento costante del cliente e all’analisi dei rapporti commerciali tra le due parti. Dietro una denuncia di sinistro, il servizio di recupero crediti si occupa di utilizzare le informazioni raccolte per dare inizio ad un sollecito continuo verso il debitore, con contatti telefonici e lettere scritte, mantenendo un contatto costante per accertare il rispetto delle scadenze. Nel caso in cui la controparte continui a non pagare, viene messa in campo la possibilità di procedere per vie giudiziali.

Per maggiori informazioni sulla figura legale a cui rivolgersi in caso di recupero crediti giudiziale, consultate il nostro articolo sull’avvocato civilista.

Per maggiori informazioni sul recupero crediti, vi indirizziamo alla pagina Wikipedia.